CONTATTA LO STUDIO
Pbx con ricerca automatica: 0692959901

AGRIGENTO: OMICIDIO COMMERCIANTE, GIP CONVALIDA FERMO ARNONE

PRESUNTO ASSASSINO DI FRANCESCO GAMBACORTA NEGA DI AVERLO UCCISO

Adnkronos - 15 luglio 2006 - di Elvira Terranova

Il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Agrigento ha convalidato il fermo di polizia giudiziaria del commerciante Calogero Arnone, 42 anni, eseguito due giorni fa dai carabinieri del comando provinciale di Agrigento per l'omicidio dell'imprenditore Francesco Gambacorta. L'omicidio era avvenuto il 26 gennaio del 2006 in contrada San Benedetto, alla periferia di Favara (Agrigento). Insieme con Arnone è accusata dell'omicidio anche la casalinga 39enne Giuseppa Attardo, finita in carcere pochi giorni dopo l'omicidio. Secondo quanto ricostruito dagli investigatori dietro l'omicidio ci sarebbe stato un triangolo amoroso tra la…

Favara, un triangolo d’amore dietro l’omicidio Gambacorta

Svolta nell’inchiesta. Giuseppa Attardo ha confessato la storia con due uomini: a sparare sarebbe stato il commerciante Calogero Arnone

Giornale di Sicilia - 14 luglio 2006 - di Alfonso Bugea

AGRIGENTO. Un triangolo amoroso dietro l'omicidio di Francesco Gambacorta, il commerciante di Favara ucciso lo scorso 26 gennaio in aperta campagna con due colpi di pistola. È l’ipotesi sulla quale lavorano i carabinieri di Agrigento, che ieri mattina hanno fermato il presunto assassino, Calogero Arnone, 42 anni, dopo avere arrestato nel febbraio scorso la casalinga Giuseppa Attardo, 39 anni, che si era subito auto accusata del delitto. Secondo quanto emerge dalle indagini, coordinate dal pm Luca Sciarretta, la donna (una single), avrebbe avuto una relazione sia con la vittima che…

Omicidio Gambacorta, un nuovo fermo. Favarese viene «incastrato» da tre sms

La svolta nelle indagini avviene a marzo quando Giuseppa Attardo ritratta la confessione: non ho sparato io, ma non fa nomi. Incalzata dalle indagini racconta al pm la nuova verità

Giornale di Sicilia - 14 luglio 2006 - di Alfonso Bugea

Se mai dovesse capitarvi la sventura di avere un’amante usate almeno un accorgimento essenziale: non inviatele mai sms, perché non è vero che non lasciano traccia. La lasciano, eccome. Ne sa qualcosa Calogero Arnone, classe 1964, gestore del supermercato «Max» a Favara. Da ieri è in stato di fermo con l’accusa di concorso in omicidio per aver, per l’appunto, causato la morte di Francesco Gambacorta. I due, secondo la Procura, avevano una donna in comune: Giuseppa Attardo. Se la contendevano dall’estate del 2004, quando la Attardo stava iniziando una nuova…

Omicidio Gambacorta: colpo di scena

I carabinieri fermano il favarese Calogero Arnone, «molto legato» a Giuseppa Attardo autoaccusatasi del delitto

La Sicilia - 14 luglio 2006 - di Francesco Di Mare

FAVARA. Giuseppa Attardo non era sola quel pomeriggio del 26 gennaio scorso quando in contrada San Benedetto venne ammazzato con due colpi di pistola alla testa l’imprenditore di Camastra Francesco Gambacorta. Tra i due la relazione extraconiugale era ormai finita da un pezzo e la donna aveva deciso di farla finita, in tutti i sensi, uccidendo quell’uomo sposato e padre di figli che pare la tormentasse, tanto da farle dire che era come «un padrone». Un delitto consumato non da sola però e quasi certamente, non con le proprie mani.…

Un “triangolo” dietro l’agguato dell’imprenditore di Camastra

Repubblica - 14 luglio 2006 - di Fabio Russello

C'era un "triangolo" amoroso dietro l'omicidio di Francesco Gambacorta, l'imprenditore di Camastra ucciso nelle campagne tra Agrigento e Favara con due colpi di pistola lo scorso 26 gennaio scorso. Un delitto di cui si era autoaccusata la sua ex amante, Giuseppa Attardo di 39 anni. Invece, dietro quell'omicidio c'è una storia più complessa. Lo hanno scoperto i carabinieri della Compagnia di Agrigento, guidati dal capitano Angelo Franchi, che hanno eseguito un fermo nei confronti del commerciante di Favara Calogero Arnone, di 42 anni. Secondo quanto è emerso dalle indagini della…

Lui, lei e l’altro con il morto: fermato il presunto assassino

Favara. «Triangolo» amoroso dietro l'omicidio di un commerciante. L’uomo è stato ucciso lo scorso 26 gennaio con due colpi di pistola. La donna era stata già arrestata

La Sicilia - 14 luglio 2006 - di Francesco Di Mare

FAVARA. Gli amanti del «giallo», con lo sfondo di una squallida storia di tradimenti, scappatelle e omicidio finale avrebbero di che godere. Ci stanno pensando i carabinieri di Agrigento a fare luce sul delitto dell’imprenditore di Camastra, Francesco Gambacorta, assassinato con due colpi di pistola alla testa lo scorso 26 gennaio al confine tra la città dei Templi e Favara. E proprio di Favara sono due dei protagonisti della «tresca» che solo ieri è stata svelata dai militari dell’Arma, al culmine delle indagini coordinate dal sostituto procuratore Luca Sciarretta. Quel…

1 2 3