CONTATTA LO STUDIO
Pbx con ricerca automatica: 0692959901

AGRIGENTO: OMICIDIO COMMERCIANTE, GIP CONVALIDA FERMO ARNONE

PRESUNTO ASSASSINO DI FRANCESCO GAMBACORTA NEGA DI AVERLO UCCISO

Adnkronos - 15 luglio 2006 - di Elvira Terranova

Il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Agrigento ha convalidato il fermo di polizia giudiziaria del commerciante Calogero Arnone, 42 anni, eseguito due giorni fa dai carabinieri del comando provinciale di Agrigento per l’omicidio dell’imprenditore Francesco Gambacorta. L’omicidio era avvenuto il 26 gennaio del 2006 in contrada San Benedetto, alla periferia di Favara (Agrigento). Insieme con Arnone è accusata dell’omicidio anche la casalinga 39enne Giuseppa Attardo, finita in carcere pochi giorni dopo l’omicidio. Secondo quanto ricostruito dagli investigatori dietro l’omicidio ci sarebbe stato un triangolo amoroso tra la donna e i due uomini, entrambi sposati. La Attardo, in un primo momento, si era autoaccusata dell’omicidio salvo poi ritrattare e accusare Calogero Arnone. Ad incastrare i due amanti sono stati i tabulati telefonici e gli sms spulciati dal super tecnico della Procura Gioacchino Genchi. Interrogato dal gip, Calogero Arnone, ha negato di avere mai avuto una relazione sentimentale con Giuseppa Attardom così come ha negato di avere ucciso il commerciante Francesco Gambacorta. L’uomo, colpito da 2 proiettili, sarebbe stato ucciso perché non voleva troncare la relazione amorosa con Giuseppa Attardo.