CONTATTA LO STUDIO
Pbx con ricerca automatica: 0692959901

Processo sul Sistema Montante: l’avvocato Iacuzzo ha sparigliato le carte

Italy Flash - 30 settembre 2019 - di Redazione

Continua, a cadenza settimanale, il processo, con il rito ordinario, relativo al cosiddetto ‘Sistema Montante’, che si sta celebrando nell’aula bunker del Tribunale di Caltanissetta.   Tra gli imputati eccellenti ricordiamo l’ex Comandante di Stato Maggiore dei Carabinieri, nonché ex capo dei servizi segreti civili nazionali, Arturo Esposito, l’ex Presidente del Senato, Renato Schifani, l’ex colonnello dei Carabinieri ed ex capo centro della Direzione Investigativa Antimafia di Palermo, Giuseppe D’Agata, il Maggiore della Guardia di Finanza, Ettore Orfanello (momentaneamente in carcere) e, con loro, tutti gli altri componenti di quella…

“Notizie segrete a Montante”. Indagato il questore di Roma

Un imprenditore riferisce di un pranzo in cui il dirigente, allora a Trapani, avrebbe parlato di un sequestro all’ex numero 2 di Confindustria

il Fatto Quotidiano - 24 settembre 2019 - di Marco Lillo

La Procura di Palermo indaga su una presunta rivelazione di segreto compiuta dall'attuale questore di Roma Carmine Esposito nel 2014 quando era questore di Trapani.   La vicenda (già emersa nel provvedimento di arresto del Gip di Caltanissetta contro Antonello Montante del maggio 2018) è ancora tutta da chiarire e riscontrare.   Per questa ragione il pm di Palermo Giovanni Antoci, dopo avere ricevuto la notizia di reato dai colleghi di Caltanissetta, ha iscritto alla fine del 2018 il questore Carmine Esposito per rivelazione di segreto e nei giorni scorsi…

C’era la Lamorgese quando Alfano affidò i beni tolti alla mafia all’indagato per mafia

Il neo ministro dell'Interno era a capo dell'ufficio che nominò Montante, condannato a 14 anni per associazione a delinquere

La Verità - 6 settembre 2019 - di Fabio Amendolara

La nomina ai vertici dell'Agenzia governativa per l'amministrazione dei beni confiscati alle mafie di Antonio Calogero Montante, detto Antonello, l'ex numero uno di Confindustria in Sicilia e leader dei professionisti dell'Antimafia, proprio mentre era iscritto sul registro degli indagati per concorso esterno in associazione mafiosa (a maggio è stato condannato in primo grado a 14 anni di carcere per associazione a delinquere, corruzione e accesso abusivo a sistema informatico), è considerata ancora come uno dei grandi pasticci della storia della lotta alla criminalità organizzata.   Il manager spione, che collezionava…

«Io, una vittima del “sistema Montante”»

Processo "Double face": ecco il verbale acquisito con le dichiarazioni di Iacuzzo. «Mio padre mi disse "con Montante non prendere nemmeno il caffè"»

La Sicilia - 3 luglio 2019 - di Alessandro Anzalone

Parte offesa e testimone nello stesso processo: non è un solo caso quello che si verifica nel processo per l'operazione "Double face". Lunedì scorso il Tribunale presieduto da Francesco D'Arrigo (a latere Santi Bologna e Giulia Calafiore) ha acquisito al fascicolo del dibattimento, un verbale di interrogatorio reso dall'ex direttore dell'Area di sviluppo industriale di Caltanissetta, il dott. Salvatore Iacuzzo, parte civile con l'avv. Gioacchino Genchi e testimone citato dai pm Maurizio Bonaccorso e Stefano Luciani.   Il verbale di Iacuzzo fa riferimento ad un interrogatorio reso nel giugno del…

Condanna Montante, Genchi: “Mancano all’appello i protettori eccellenti”

Il Fatto Nisseno - 11 maggio 2019 - di Redazione

"A Caltanissetta è stata scritta una prima pagina di Giustizia. Mancano all’appello i protettori eccellenti. Imperdonabile la mancata costituzione di parte civile del Ministero dell’Interno". Così, Gioacchino Genchi, ex vicequestore aggiunto oggi avvocato, commenta la sentenza Montante. Ieri sera l’ex presidente degli industriali siciliani è stato condannato a 14 anni per corruzione. Genchi era tra le parti civili per le quali, ieri sera, il Gup Grazia Luparello nel dispositivo di sentenza del processo Montante ha disposto anche il risarcimento, compresa la Regione Siciliana per 5.000 euro. La stessa cifra, a…

Conto salatissimo per Montante: 14 anni di carcere

Regge l'accusa dei pm: condannati 4 investigatori che avrebbero favorito l'ex leader degli industriali

La Sicilia - 11 maggio 2019 - di Alessandro Anzalone

CALTANISSETTA. Cinque anni dopo l'apertura della prima inchiesta per concorso esterno in associazione mafiosa e un anno dopo l'operazione della Squadra Mobile, è arrivata la prima sentenza giudiziaria sul "sistema Montante". L'ha pronunciata ieri sera, alle 21, dopo poco meno di due ore di camera di consiglio, il giudice Graziella Luparello: cinque condanne e una sola assoluzione per quegli imputati che nell'ottobre scorso, chiesero e ottennero di essere giudicati con il rito abbreviato, cioè allo stato degli atti. li conto è salatissimo, tenendo conto che gli imputati hanno beneficiato dello…

1 2 3 4