CONTATTA LO STUDIO
Pbx con ricerca automatica: 0692959901

MAFIA: PROCESSO A PRESUNTO IMPRENDITORE MAFIOSO

Ansa - 28 febbraio 1996 - di Redazione

PALERMO - I telecomandi trovati dalla polizia a Palermo negli uffici dell'imprenditore Salvatore Sbeglia, processato per associazione mafiosa, avrebbero potuto essere utilizzati per la strage di Capaci per concorso nella quale lo stesso Sbeglia è imputato. L'ha sostenuto il funzionario di polizia Gioacchino Genchi, esperto in sistemi elettronici, ascoltato oggi durante l'udienza davanti il tribunale di Palermo. I due telecomandi furono scoperti negli uffici di Sbeglia il giorno del suo arresto, nell'agosto del 1992, ancora imballati. Secondo Genchi, avrebbero potuto innescare un ordigno ma dopo una complessa modifica tecnica. L'imputato…